SPOT WORK ESPRESSIVITA’ CORPOREA

DANZARTE
Da Laban a Kandinskij: un’esplorazione del movimento passando attraverso Spazio, Tempo, Peso, Flusso e Forma  con GIUSY QUATTRONE

   

Giovedì 27 Aprile 2017 dalle 19.30 alle 23.00

DANZARTE è un approfondimento di alcune delle tematiche esperite durante lo Spot Work DANZARTE con un soffermarsi particolare sulle possibilità di giochi compositivi dati dalla combinazione dei vari elementi pittorici e dei movimenti danzati per scoprire nuovi percorsi possibili all’interno della grammatica coreografica.

DanzArte è rivolto sia a coloro che hanno già partecipato al primo Spot Work, sia a coloro che approcciano per la prima volta a questo tipo di percorso.

La base pedagogica di questa proposta di lavoro trae spunto da due grandi esponenti dell’Arte dei primi del ‘900: Rudolf von Laban e Wasilly Kandinskji, la cui ricerca artistica e filosofica verte sulla riscoperta della spontaneità e organicità del movimento e sul creare una grammatica degli elementi fondamentali dell’ Arte e plastica e della danza per andare oltre l’aspetto estetico e arrivare all’interiorità della forma pura in grado di esprimere l’inesprimibile.
Un’eplorazione dell’Arte e della Danza passando attraverso l’approccio allo studio del movimento di Laban e gli elementi strutturali delle geometrie di Kandinsky. Un’eplorazione analitica del movimento scomposto in Peso, Tempo, Spazio e Flusso che porta a danzare la “Forma” pura di Kandinsky impregnata di tutte e quattro le categorie di movimento labaniane, per poi arrivare a  creare una traccia visibile del percorso invisibile del movimento che da gesto motorio diventa segno grafico e viceversa.
Un percorso esperienziale che ci permetterà di “Entrare nell’ opera d’ arte, divenirne parte attiva e vivere con tutti i sensi la sua pulsazione”. (V. Kandinskij).
Si approfondiranno inoltre tre aspetti del lavoro di ricerca della Danza:
Improvvisazione – Esplorazione – Composizione.
Il prodotto finale sarà una sintesi del lavoro analitico precedente, tutti gli elementi si combineranno fra loro per creare un’armonica composizione sia coreografica che pittorica, generata da una danza delle relazioni.

Lo Spot Work è rivolto a danzatori, attori e a tutti coloro che hanno voglia di approfondire la propria consapevolezza sulle infinite possibilità di movimento del corpo in relazione allo spazio e agli altri corpi nello spazio.

Giusy Quattrone dott.ssa in Scienze dell’Educazione, Arteterapista, laureanda presso Accademia Nazionale di Danza Roma , biennio specialistico in Coreografia. Danzatrice, si occupa di Danza, Educazione e Arteterapia nell’ambito formativo di bambini e adulti, presso Istituti scolastici e realtà private. Ha una formazione artistica eclettica: danza classica, modern jazz, danza contemporanea, floor work, danze di coppia, elementi di capoeira, tessuti aerei, acrobalance, contact improvisation e tango.

Luogo di svolgimento: Piccolo re di Roma – sede dell’A.C. Sinestesia Teatro – Via Trebula n. 3 – Roma (zona Piazza dei Re di Roma).

Data e orario incontro: Giovedì 27 Aprile 2017 dalle 19:30 alle 23:00.

Contributo associativo di partecipazione: 15 euro

Prenotazione obbligatoria inviando una mail a Serena – piccolorediroma@gmail.com oppure chiamando il 347 6801644. Al momento della prenotazione è necessario indicare il proprio numero telefonico.