MODULI DI STUDIO SUL TEATRO

i Lunedì dalle 20.00 alle 23.00

I moduli rappresentano dei percorsi di studio sul teatro affrontati da 3 docenti:
Fabio Pasquini dall’8 ottobre al 17 dicembre 2018;
Pierfrancesco Ambrogio dal 7 gennaio al 1° aprile 2019;
Annalisa Dianti Cordone dall’8 Aprile all’8 Luglio 2019

Per ciascun modulo, nell’ultimo giorno di lezione, è prevista una restituzione al pubblico del lavoro svolto.

Destinatari: allievi con esperienza teatrale. Non è prevista lezione di prova.

Il percorso è stato pensato come un percorso annuale ma vi è la possibilità di seguire, a scelta e in caso di disponibilità di posti, anche solo alcuni moduli.

Prenotazioni e info: piccolorediroma@gmail.com; oppure contattare Serena al 347 6801644. Per seguire i moduli è necessaria la prenotazione.

Luogo di svolgimento: Piccolo re di Roma, Via Trebula n. 3 – Roma

GIORNO e orari incontri: I Lunedì dalle 20.30 alle 23.00

FABIO PASQUINI

MONOLOGHI E SCENE: LA PREPARAZIONE DI UN TESTO

I lunedì dall’8 Ottobre al 17 Dicembre 2018 dalle 20.00 alle 23.00

Il lavoro sul monologo e sulle scene, finalizzato allo studio di un testo e alla eventuale preparazione di un provino, è articolato come segue: riscaldamento fisico e vocale; lavoro di gruppo; improvvisazioni; lavoro sul testo con analisi di singoli monologhi o scene e loro attuazione.

Per lo svolgimento del modulo è richiesta la conoscenza a memoria di almeno un monologo tratto dalla drammaturgia contemporanea o classica. Facoltativamente è anche possibile proporre scene.
Nell’ultimo giorno di lezione, è prevista una restituzione al pubblico del lavoro svolto.

Fabio Pasquini, laureato in Scienze Politiche, si diploma Attore Professionista al CUT (Centro Universitario Teatrale) di Perugia. Segue seminari sul metodo Strasberg diretti da Raul Manso e Dominic De Fazio. Partecipa al primo corso biennale di perfezionamento per giovani attori professionisti diretto dal regista Luca Ronconi. Ha lavorato e lavora in teatro ricoprendo ruoli da protagonista e co-protagonista con importanti registi: N. Garella, W. Pagliaro, G. Patroni Griffi, M. Castri, P. Di Marca, R. Reim, W. Manfrè, E. Aronica, N. Ferrara, A. Battistini, F. Randazzo, A. Marfella, P. Sepe, F. Grossi e A. Latella, con cui collabora in modo continuativo da più di 15 anni. Ha partecipato a sceneggiati radiofonici RAI e in varie fiction televisive. In cinema lavora con i fratelli Taviani e con la regista olandese Marlene Gorris nel film “The Luzhin Defence” accanto a Emily Watson e John Turturro. Pubblica insieme a D. Aluigi “Monologhi del teatro di oggi” edito da Dino Audino Editore, giunto alla seconda edizione. Conduce laboratori e workshop di recitazione in varie scuole e accademie e corsi di comunicazione non verbale per le aziende.

 

PIERFRANCESCO AMBROGIO

LA FIABA E LA MUSICA

I lunedì dal 7 gennaio al 1° Aprile 2019 dalle 20.00 alle 23.00

Le fiabe, dalla notte dei tempi, riflettono le dinamiche più profonde del nostro inconscio. In esse si coaugulano riti d’iniziazione, miti di fondazione, psicologia del profondo che prendono la forma di un racconto solo apparentemente dilettevole.
Il linguaggio della fiaba ha un potenziale che deflagra nei sogni notturni, nelle visioni e nelle Intuizioni.

I personaggi della fiaba sono ruoli e funzioni che rimandano ad archetipi. L’asciuttezza della narrazione fiabesca salva le parole indispensabili e necessarie per celebrare il rito della creazione.
Quanto si avvicina alla musica tutto questo, e quali elementi fondamentali della musica, ritmo, melodia, armonia, possiamo utilizzare per evocare la magia delle fiabe?
Come mettere in scena una fiaba?
Quali moduli recitativi adottare?
Quale gestualità?
Che tipo di presenza scenica?
Quali musiche creare?

Il modulo vuole rispondere a questi propositi proponendo un lavoro di gruppo in cui sarà esaltata la disponibilità all’ascolto e la capacità d’interazione.

Nell’ultimo giorno di lezione, è prevista una restituzione al pubblico del lavoro svolto.

Pierfrancesco Ambrogio, diplomato al Conservatorio di Musica S. Cecilia in Clarinetto e Musica da Camera. Ha frequentato per tre anni la scuola di recitazione “L’Arte del Teatro Studio”. Ha frequentato un corso di Commedia dell’Arte e costruzione della maschera in cuoio a Venezia presso il Teatro a l’Avogaria. È Presidente dell’Ass. Teatro Oltre di Roma. Allestisce spettacoli musicali per bambini nella veste di autore, attore e musicista. Ha scritto diversi testi teatrali. Ha realizzato diverse rassegne di fiabe musicali.

 

ANNALISA DIANTI CORDONE

PRURITI…. UN CIRCOLO VIZIOSO

I lunedì dall’8 Aprile all’8 Luglio 2019 dalle 20.00 alle 23.00
Il modulo di studio PRURITI è rivolto a chi è interessato a esplorare la comicità sia dal punto di vista autorale che performativo attraverso la creazione e la composizione di un proprio monologo comico, in una delle sue tante declinazioni: cabaret, drama stand up comedy, monologo comico teatrale.

Il tema da esplorare è il Prurito.

Come funziona? Ai partecipanti verrà chiesto di esplorare questo tema e si lavorerà, sia individualmente che collettivamente, a scriverlo e a metterlo “in scena” davanti a un pubblico. Il percorso consta pertanto di due fasi: presa di coscienza della propria anima comica e messa in scena del monologo creato davanti al pubblico.

Oggetto di studio:

  • Improvvisazioni guidate alla ricerca della propria personalità comica;
  • Improvvisazioni sul tema assegnato;
  • Lavoro sul testo comico;
  • Studio dei meccanismi comici;
  • Studio sull’uso della voce e del corpo nella comicità per l’esibizione sul palcoscenico.

Il lavoro di ricerca e di scrittura sul proprio monologo comico avverrà sia individualmente che attraverso momenti di brainstorming collettivo della classe, “in primis” per testare se il pezzo funziona e se e in quali punti va migliorato o modificato e poi per scoprire il piacere di fare ridere.

L’obiettivo finale non può prescindere da una rappresentazione davanti a un pubblico. Il comico non esiste se non c’è qualcuno pronto a ridere…. di lui!

Annalisa Dianti Cordone si diploma all’Accademia d’Arte Drammatica di Palmi, poi ai corsi di Specializzazione per attori del Teatro Stabile del Veneto e del Teatro Metastasio di Prato. Alterna al Teatro, il Cinema e la Televisione. Recita in numerose piece teatrali, dirette da tra gli altri da G. Albertazzi, Carlo Lizzani, F. Però, R. Cavosi, S. Macchi e S. Pagin, in Italia e all’estero. Nel 2012, sulla scia di un soggiorno londinese in cui conosce la stand up comedy, entra a far parte del gruppo Zelig di Milano e inizia il suo percorso di comicità. Al Cinema la troviamo ne” Il Sogno di una Notte di Mezza Estate” (di M. Hoffman) e ne “La grande Bellezza “(di P. Sorrentino). In Televisione in “Tutto può succedere”, “Ris&quot”, “Distretto di Polizia”, “Un posto al Sole” e “Crimini Bianchi”. Come comica partecipa a diverse trasmissioni di comici tra le quali, SCQR su Comedy Central, Il Boss dei Comici su La7 e Tu si che Vales, su Canale5.