LE MOLTEPLICI FORME DELL’IO

Spot Work di Danza Libera e Improvvisazione
condotto da MARINA CONSOLI

Quante volte ti è capitato di sentire l’irrefrenabile voglia di assecondare il corpo in una danza sfrenata ma la paura del ridicolo ti ha inibito? Quante volte invece la tua danza libera e spensierata ti ha attraversato, permettendoti di lasciarti andare e di non preoccuparti del giudizio di chi ti osservava?

Nello spazio-tempo che passeremo insieme cercheremo di lasciar andare inibizioni, paure, giudizi e condizionamenti che ci impediscono di godere del piacere di esprimerci e acquisiremo strumenti utili per liberare la danza che è in ognuno di noi.

Ogni gesto, ogni azione, ogni movimento che facciamo è già parte di una nostra personalissima danza, espressione del nostro sentire ed entrare in relazione con l’esterno.

Con pratiche psicofisiologiche di ascolto corporeo e tecniche d’improvvisazione entreremo nel mondo del comunicare con il movimento, prendendo decisioni nel qui ed ora sempre più consapevoli e creative per esprimere il nostro mondo interiore ed entrare in risonanza con lo spazio esterno e ciò che lo anima.

Nessuna coreografia, nessuna abilità o competenze particolari, solo voglia di muoversi, mettersi in gioco e creare!

E’ consigliato un abbigliamento comodo e si lavorerà senza scarpe.

Lavoreremo su:

  • Riconoscere e lasciar andare tensioni superflue;
  • Relazionarsi con il proprio corpo, con lo spazio, con il corpo dell’altro;
  • Dialogare con l’altro: come e quando prendere spazio, come e quando dare spazio;
  • Percepire lo spazio tra corpi, volumi e architetture;
  • Sperimentare differenti qualità di movimento;
  • Attivare i sensi come canali recettivi di scambio circolare tra interno ed esterno;
  • Condurre, manipolare, essere condotti, ascoltare;
  • Utilizzare “l’errore” come possibilità creativa;
  • Sospendere il giudizio: accettazione del limite e valorizzazione di ciò che già si è;
  • Dare fiducia alla saggezza del corpo;
  • Dare spazio a immaginazione e creatività per nutrire l’espressione delle emozioni.

MARINA CONSOLI “Fin da piccola mi scatenavo con mia sorella nel salone di casa sulle note della raccolta “I grandi successi degli anni ’60”. Allora non potevo immaginare che quello sarebbe stato l’inizio di un meraviglioso percorso che avrei compreso solo molti anni dopo e grazie al quale oggi mi godo ancora come una matta la mia danza libera e sfrenata.”

Psicologa, arteterapeuta ad orientamento Psicofisiologico e ricercatrice nel campo del movimento e della danza. Esplora ed approfondisce pratiche corporee quali contact improvisation, floor work, release, danze folk tradizionali, danzaterapia, danza butoh, composizione istantanea ed improvvisazione.

Interessata allo sviluppo personale in campo artistico, partecipa a diversi workshop, residenze, festival e performance in varie parti d’Europa, esplorando vari linguaggi espressivi tra cui danza, teatro, musica, canto, giocoleria, acrobatica.

Da qualche anno conduce laboratori di arteterapia e di espressione libera del movimento desiderosa di condividere le pratiche che l’hanno condotta alla riscoperta consapevole del proprio corpo ed al piacere di muoverlo liberamente.

Luogo di svolgimento: Piccolo Re di Roma, Via Trebula n. 3 – Roma (zona Re di Roma).

Date e orari: Giovedì 15 Novembre 2018 dalle 20.00 alle 23.00

Destinatari: Lo Spot Work è rivolto a tutti.

Info e Prenotazioni: Iscrizione obbligatoria inviando una mail a: piccolorediroma@gmail.com oppure chiama Serena al 347 6801644. Al momento dell’iscrizione è necessario lasciare il proprio recapito telefonico. Contributo di partecipazione 20 euro.