LE FORME DEL COMICO

Un percorso teatrale da settembre 2019 a maggio 2020 che prevede un incontro mensile di 10 ore nel week end

Progetto ideato e condotto da Laura De Marchi

Corso di teatro comico rivolto a tutti, principianti e più esperti. Il corso intende introdurre gli allievi alle diverse tipologie di comicità. Attraverso l’improvvisazione si sperimenteranno il gioco della parodia, il clown, la satira e il cabaret.

Ispirandosi al metodo pedagogico di Jaques Lecoq e Philippe Gaulier, sul quale è basata la sua stessa formazione, Laura De Marchi propone un’esperienza della scena che vede come punto di partenza “le jeu” (il gioco), ovvero un lavoro che si basa sulla libertà, il divertimento, l’improvvisazione, la sperimentazione delle proprie potenzialità espressive e comiche nei diversi terreni drammatici del Clown, del Buffone e della Commedia e come punto di arrivo il confronto con pubblico.

STRUTTURA:
Il corso si struttura in un fine settimana al mese, per un totale di 10 ore di sala.
Seguirà un preciso iter pedagogico per conoscere e trovare il proprio “corpo comico” e si divide in quattro percorsi che si concluderanno ciascuno con una lezione aperta.
Si può frequentare un singolo incontro, uno solo dei quattro percorsi o l’intero corso costituito da dieci fine settimana di lavoro.
Su prenotazione Venerdì 27 settembre a partire dalle ore 20.00 è possibile partecipare a un colloqui conoscitivo con Laura De Marchi.

Primo percorso: LA POESIA DELL’ATTIMO” che contiene IMPROVVISAZIONE – 28 e 29 settembre; STUDIO DEL TEMPO COMICO – 19 e 20 ottobre (Rendering a ottobre).

Secondo percorso: “RIDERE DI TUTTO” che contiene: LA PARODIA: 9 e 10 novembre; LO SKETCH BUFFONESCO 7 e 8 dicembre (Rendering a dicembre).

Terzo percorso: “SENZA MASCHERA OVVERO IL CLOWN” che contiene: LA RICERCA DEL PROPRIO CLOWN –11 e 12 gennaio, LE ENTRATE E IL NUMERO DEL CLOWN 15 e 16 febbraio (Rendering a febbraio).

Quarto percorso: “LA COMMEDIA UMANA” che contiene: LA COSTRUZIONE DEL PERSONAGGIO COMICO: 14 e 15 marzo; IL MONOLOGO DEL PERSONAGGIO COMICO: 4 e 5 aprile; IL DIALOGO DEI PERSONAGGI COMICI: 9 e 10 maggio (Rendering a Maggio).

Laura De Marchi attrice, autrice regista. Dopo essersi diplomata attrice presso la Scuola Internazionale di Teatro di Roma secondo la pedagogia di Jacques Lecoq si è laureata in Storia del Teatro con una tesi dal titolo “Il clowning da Jacques Lecoq al  teatro contemporaneo”. Ha completato la sua formazione con i maestri Lorenzo Salveti, Philippe Gaulier e Jurij Alschitz.

Laura De Marchi ha parallelamente percorso la carriera di attrice teatrale di prosa nel circuito nazionale (ha lavorato con registi come Lorenzo Salveti, Luca Barbareschi, Lelonge ed altri) alla carriera di comica televisiva (Tintoria Rai3, Tutte donne Tranne me Rai 1, Alle falde del Kilimangiaro Rai 3, Sanremo dalla A alla Z Rai 1, Voglia d’aria fresca Rai 1, Fratelli e sorelle d’Italia La 7 Laboratorio Zelig, Bambine Cattive Sky, Aggratis Rai ,2 Made in Sud, Tu sì que vales). Recentemente ha preso parte nel cinema all’ultimo film di Paolo Sorrentino: “Youth”. Inoltre è autrice e interprete degli spettacoli “Allegra ma non troppo”, “Felice ma per finta!” ,  “Disperata  per davvero!” “Finalmente…mi concedo!” Regista inoltre di numerosi spettacoli comici tra i quali “Il buco” interpretato da Nadia Perciabosco e “Ricreazione” interpretato da Rocco Ciarmoli.

Dal 1996 docente e regista di laboratori teatrali, ha maturato una sua personale pedagogia per la scrittura di testi comici che non prescinde da una prospettiva culturale storica, formale e contenutistica.

Ideatrice del gruppo e del format televisivo “Comici Poetici” che sperimenta serate di comicità a cadenza mensile in vari spazi romani.

PRIMO PERCORSO: LA POESIA DELL’ATTIMO
Due fine settimana dedicati all’improvvisazione comica.

Cogliere il qui ed ora, reagire all’imprevisto, al cambiamento, allo stimolo di un partner o del pubblico, essere vibranti rispetto a tutto ciò che accade, mettere in campo le proprie risorse conosciute e sconosciute. Lasciarsi sorprendere da se stessi.

Il Primo percorso LA POESIA DELL’ATTIMO prevede due fine settimana di studio:
 L’IMPROVVISAZIONE – 28 e 29 settembre
STUDIO DEL TEMPO COMICO – 19 e 20 ottobre (PREVISTO RENDERING)

Sabato 28 e Domenica 29 Settembre 2019
L’IMPROVVISAZIONE:

Il primo fine settimana del corso sarà dedicato alle basi dell’improvvisazione
Nella prima fase si lavorerà sul “conoscersi”, allentare le tensioni, sviluppare la tensione all’altro, la concentrazione, l’ascolto e il piacere del gioco per poi passare a vere e proprie improvvisazioni comiche su situazioni della vita quotidiana a due o a tre. Improvvisazioni per sviluppare la complicità tra gli attori, il “palleggio” del dialogo con un tema sia teorico che fisico fino ad arrivare ad improvvisazioni completamente libere.

Sabato 19 e Domenica 20 Ottobre 2019
STUDIO DEL TEMPO COMICO

Lo studio del “tempo comico” è fondamentale per chi decide di far ridere il pubblico. Una stessa battuta detta un secondo prima o un secondo dopo non avrà lo stesso effetto. Ma lo stesso tempo o “pausa” prima o dopo una battuta cambia da sera a sera. A questo proposito l’improvvisazione è fondamentale per “allenare” questa sensibilità.

Rendering domenica 20 ottobre

***********************

SECONDO PERCORSO: RIDERE DI TUTTO

Due fine settimana per mettere in scena “le verità scomode” poter ridere del potere senza censure, sperimentare la libertà del gesto e della parola attraverso il personaggio del buffone.
Il buffone è alla base della satira: “colui che ride di tutto”. Proprio per lavorare sulla libertà fisica e verbale – al limite se serve dell’osceno – l’attore deve costruire un corpo “altro”, deforme, esagerato, innaturale. Aggiungendo pance, gobbe, grossi seni e natiche, gli attori e soprattutto le attrici, si sentono più liberi. L’intero corpo è una maschera.
Il buffone, “il fool”, lontano dall’essere realmente folle può dire tutte le verità. Si lavorerà quindi sulla parodia e la messa in ridicolo di tutte le strutture di potere: lo Stato, la religione, la monarchia ma anche cose più contemporanee come la televisione o il web…il buffone può deridere persino l’inderisibile come la guerra, la fame nel mondo o l’Aids. I buffoni lavorano in branco quindi al contrario del clown si svilupperà un lavoro corale e a volte coreografico.

Il Secondo percorso RIDERE DI TUTTO prevede due fine settimana di studio:
LA PARODIA: 9 e 10 novembre
LO SKETCH BUFFONESCO 7 e 8 dicembre (PREVISTO RENDERING)

Sabato 9 e Domenica 10 novembre 2019
LA PARODIA

Studio del branco buffonesco;
Imitazioni collettive per prendersi gioco degli aspetti ridicoli della società.
Scelta e creazione del proprio costume buffonesco.
Scelta e parodia di un personaggio di “potere”

Sabato 7 e Domenica 8 Dicembre 2019
LO SKETCH BUFFONESCO

I Buffoni si trasformano in Buffoni Contemporanei, le deformazioni fisiche si attenuano per diventare “deformazioni mentali”. Si lavorerà sulla costruzione dello “sketch buffonesco”.
Si cercherà di mettere in ridicolo le strutture del potere: lo Stato, la religione, la monarchia ma anche cose più contemporanee come la televisione, la politica, la popolarità o il web…Gli attori sulla base del tema da trattare cominceranno a sperimentare la costruzione della scena comica, comprensiva di testo movimenti e battute.

Rendering Domenica 8 Dicembre

***********************

Terzo percorso: SENZA MASCHERA OVVERO IL CLOWN

Il terzo percorso sarà dedicato al clown teatrale. Esperienza fondamentale per chi è alla ricerca del proprio “corpo comico”.
Il clown ha una maschera che è “il naso rosso”, la maschera più piccola del mondo, ma è anche una maschera che mette a nudo l’umanità, la vulnerabilità, l’ingenuità, l’autenticità dell’attore. Considero la ricerca del proprio clown anche alla base della recitazione drammatica.

Il Terzo percorso SENZA MASCHERA OVVERO IL CLOWN prevede due fine settimana di studio:
LA RICERCA DEL PROPRIO CLOWN –11 e 12 gennaio
LE ENTRATE E IL NUMERO DEL CLOWN 15 e 16 febbraio (PREVISTO RENDERING)

Sabato 11 e Domenica 12 Gennaio 2020
LA RICERCA DEL PROPRIO CLOWN

La ricerca del proprio Clown è un’esperienza di libertà e di autenticità. Mettersi a nudo e fare dei propri difetti e delle proprie fragilità i propri punti di forza è anche un’esperienza liberatoria. Si faranno delle improvvisazioni individuali a coppia e in gruppo. Si creerà anche il costume del proprio clown.

 “Il clown non esiste al di fuori dell’attore che lo recita” J. Lecoq

Sabato 15e Domenica 16 Febbraio 2020
LE ENTRATE E IL NUMERO DEL CLOWN

In questo incontro si cominceranno a sperimentare le relazioni tra i clown con o senza naso rosso, le relazioni tra Clown Bianco ed Augusto, che è alla base delle grandi coppie di comici di tutti i tempi. Improvvisazioni a due e a tre, clown danzatori, attori, musicisti per mettere le basi su come si costruisce un numero comico.

Rendering domenica 16 febbraio

***********************

QUARTO PERCORSO: LA COMMEDIA UMANA

La Commedia Umana, come amava definirla Lecoq, è una sorta di Commedia dell’Arte contemporanea. In questo percorso che si svilupperà in tre incontri, si cercherà di costruire un personaggio comico originale e scriverne il testo. L’intero percorso si conclude con il confronto con la scrittura di un monologo e di un dialogo comico. Si sperimenterà la possibilità di dare vita ad un personaggio “lontano” se non addirittura all’opposto dell’attore che lo interpreta. Così, nello sperimentare e costruire qualcuno che è l’”opposto” di noi, forse si può scoprire chi siamo veramente.
Il personaggio per definirsi necessita dell’incontro con l’altro e a questo proposito di costruiranno dei dialoghi.

Il Quarto e ultimo percorso LA COMMEDIA UMANA prevede tre fine settimana di studio:
LA COSTRUZIONE DEL PERSONAGGIO COMICO: 14 e 15 marzo
IL MONOLOGO DEL PERSONAGGIO COMICO: 4 e 5 aprile
IL DIALOGO DEI PERSONAGGI COMICI: 9 e 10 maggio (PREVISTO RENDERING)

Sabato 14 e Domenica 15 Marzo 2020
LA COSTRUZIONE DEL PERSONAGGIO COMICO

Attraverso un lavoro di improvvisazione e documentazione si metterà a punto un personaggio con le sue caratteristiche, la sua personalità, la sua biografia, la sua psicologia e la sua storia da raccontare.

Sabato 4 e Domenica 5 Aprile 2020
IL MONOLOGO DEL PERSONAGGIO COMICO

Questo fine settimana sarà dedicato alla costruzione e alla definizione del monologo del personaggio creato.

Sabato 9 e Domenica 10 Maggio 2020
IL DIALOGO DEI PERSONAGGI COMICI

Questo fine settimana sarà dedicato ad improvvisare prima e poi scrivere e provare gli incontri tra i vari personaggi. Questo ci permetterà di definire il personaggio nella sua tridimensionalità.

Si creerà e proverà quindi un montaggio di situazioni, una messa in scena del materiale prodotto. Rendering Domenica 10 Maggio.

Luogo di svolgimento: Piccolo re di Roma – sede dell’A.C. Sinestesia Teatro – Via Trebula n. 3 – Roma (zona Piazza dei Re di Roma).

GIORNI E ORARI: Sabato dalle 11.30 alle 13-30 e dalle 14.30 alle 18.30; Domenica dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00

I Rendering si svolgono la domenica alle ore 17.00.

Previsti, su prenotazione, colloqui conoscitivi Venerdì 27 settembre dalle ore 20.00. Non è prevista lezione prova.

Info e prenotazione (obbligatoria): scrivi una mail a piccolorediroma@gmail.com oppure contatta Serena al 347 6801644