Sulle-labbra-e-nel-pensieroscritto e diretto da Gianluca Bondi

Spettacolo minimalista essenziale, che dialoga con se stesso, con la musica e lascia poco spazio al romanticismo. Conflitto, intesa, incontro, scontro, complicità, distanza, paura…speranza. In appena un’ora dentro due metri quadri, con fuori tanta neve e dentro, due cuori in bilico…un pezzo piccolo, intenso, vero… di vita!!!

 

“…..non sa la strada, è li, che rimane in bilico, stenta ad uscire, il resto invece gira e riempie, svuota, va via e non lascia traccia. Un giorno o l’altro si fanno di questi pensieri e quel giorno può essere buono per continuare, ma in una direzione diversa, più vicina alla sorgente. È bene lasciare che arrivi il momento buono, prima però che diventi la prossima vita. Di questi istanti si tratta, solitudine e tempo che scivolano giu in verticale, di paura, di vita che vuole vivere, dolore che non esce, di vuoto, di fantasie incarnate nel vuoto. Unpensiero adesso è quanto di più vero si possa inventare. Un pensiero vivo, però, non è niente senza corpo: certo, è pur qualcosa in questi tempi senza pudore…….”

con Maria Grazia Adamo e Giancarlo Porcari

al pianoforte: Marco Bocci

foto di scena: Stefano Procopio